Calcio, Disposizioni messa a norma impianti sportivi Lega Pro

Postato June 15 2012
Anche per la stagione sportiva 2012/2013 vengono confermate le disposizioni emanate dall´Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive con Determinazione n. 17 del 7 Aprile 2009 per la messa a norma degli impianti sportivi con capienza inferiore a 7.500 spettatori, utilizzati dalle società iscritte ai Campionati di Lega Pro. Esse prevedono: A) per tutte le società sportive di 1^ Divisione e per quelle di 2^ Divisione che dispongano di impianti di capienza inferiore a 7.500 spettatori e superiori ai 4.000: a) biglietti nominativi da abbinare a posti numerati e da verificare con sistemi fissi o mobili (palmari c.d. “di prossimità”); b) sistemi strutturali per la separazione delle tifoserie; c) installazione di adeguati sistemi di videosorveglianza; d) impiego, all´interno dell´impianto sportivo, di steward nel numero ritenuto idoneo, ovvero 1 steward ogni 250 spettatori ed 1 coordinatore ogni 20 addetti, salvo diverse disposizioni del G.O.S., in base all´effettiva presenza di spettatori e al livello di rischio dell´incontro. Inoltre, presso ciascuno degli impianti sportivi, dovrà essere istituito il Gruppo Operativo Sicurezza (G.O.S.), che avrà il compito di curare tutti gli aspetti legati alla sicurezza delle manifestazioni calcistiche. Per svolgere le proprie funzioni, il G.O.S. utilizzerà un locale all´interno dell´impianto che abbia visibilità sugli spazi riservati agli spettatori e all´attività sportiva, anche attraverso l´uso di sistemi di videosorveglianza. B) Per le società di 2^ Divisione che dispongano di impianti con capienza inferiore ai 4000 posti, che non risultino già messi a norma, la disponibilità di posti numerati abbinati a biglietti nominativi da verificare con sistemi fissi o mobili (palmari c.d. “di prossimità”). Per la stessa tipologia di impianti dovrà essere previsto anche l´impiego di steward nel numero determinato dal Questore della Provincia d´intesa con le società sportive interessate. Si ricorda che ai sensi di quanto previsto nel Protocollo d´intesa con l´Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive anche presso ciascuno degli impianti sportivi dovrà essere istituito il Gruppo Operativo Sicurezza (G.O.S.). Il Consiglio Direttivo della Lega Pro, nella riunione del 9 marzo 2012, ha approvato il nuovo progetto della tessera del tifoso di Lega Pro denominato “Supporter Card” che entrerà in vigore a far data 1° luglio 2012 e conterrà, nella grafica, la personalizzazione termografica del nome della squadra. Quanto sopra nel rispetto delle normative amministrative e regolamentari vigenti, dei criteri stabiliti dall´Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e dal Ministero dell´Interno, e degli accordi sottoscritti tra il Presidente dell´Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e il Direttore Generale della Lega Italiana Calcio Professionistico nel “Protocollo d´intesa per un Laboratorio Lega Pro” . Le Società di Lega Pro sono tenute ad aderire al nuovo progetto della Tessera del Tifoso di Lega Pro denominata “Supporter Card” e a comunicare il nominativo del Responsabile dello stesso. Si rappresenta che non saranno consentite iniziative autonome per la Tessera delTifoso di Lega Pro e che è obbligatorio per tutte le società di Lega Pro l´utilizzo ella “Supporter Card”, nel rispetto degli accordi contenuti nel “Protocollo d´intesa per un Laboratorio Lega Pro”. Le Società potranno, comunque, utilizzare proprie società di ticketing e di controllo accessi purché rispettino le specifiche proprie della “Supporter Card” e dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e consentano la lettura della Tessera del Tifoso “Supporter Card” a qualunque Società rilasciata (circolarità). fonte: legapro